Pubblicato il Lascia un commento

Social media marketing: advertising a pagamento o strategia organica, quale scegliere?

Vediamo insieme qual è la differenza fra strategia organica e campagne a pagamento.

Con strategia organica si indica l’insieme di azioni che sfruttano le opportunità e le caratteristiche di ciascuna piattaforma social in maniera totalmente gratuita, senza investire nelle opportunità pubblicitarie a pagamento, come ad esempio la pianificazione e la pubblicazione di post, di video, di stories e di reels.

Alla base di queste attività svolte si ha l’algoritmo delle varie piattaforme, che assegna maggiore o minore visibilità a ciascun contenuto considerando una serie di criteri e fattori, che variano da un social network all’altro e mutano nel tempo, riuscendo così a dare in modo naturale una visibilità “soddisfacente” ai propri post.

Altro aspetto da tenere in considerazione è l’insieme di azioni, sia di relazione diretta con gli utenti, sia quelle che nascono e si sviluppano all’interno delle micro community esistenti nel web; per esempio, la pubblicazione di post in particolari gruppi o lo svolgimento di attività di comunicazione personale con influencer e utenti che hanno commentato o lasciato like a precedenti post pubblicati.

Si capisce quindi che l’altra faccia della medaglia della strategia organica siano il community marketing e il marketing relazionale.

L’advertising a pagamento invece utilizza strumenti e tools pubblicitari predisposti dalle varie piattaforme per raggiungere in modo più rapido e mirato un target migliore per il nostro brand e per i nostri servizi e prodotti.

Ogni social consente di affinare la segmentazione del proprio pubblico di riferimento, così da poter presentare ogni inserzione esclusivamente agli utenti più simili alla buyer persona ideale.

A ciascun utente vengono perciò mostrati contenuti sponsorizzati vicini ai suoi interessi, il tutto in un contesto familiare, per una tipologia di ADS che sta man mano diventando sempre meno invasiva!

La strategia organica fornisce sufficiente visibilità?

Attualmente, la visibilità organica dei post pubblicati sulle varie piattaforme social si sta riducendo sempre di più.

Questo perché tutte le grandi piattaforme puntano a monetizzare il più possibile, e la strada più semplice è spingere le aziende a investire in pubblicità.

Bisogna perciò far assaggiare le potenzialità del social in forma gratuita, per ridurre poi la portata organica così da “costringere” le aziende a investire per mantenere questi risultati.

Per questo, le strategie fondate solo su una visibilità organica sono ora destinate ad ottenere esiti sempre più bassi e sempre meno rilevanti.

Anche l’advertising però rischia di essere controproducente se non si basa su una strategia di marketing mirata e funzionale.

È indiscutibile che non investire budget, più o meno significativi, nelle campagne di advertising porti ad ottenere risultati esili e inconsistenti, ma è anche vero che la sola attività di advertising fine a sé stessa non è in grado di sfruttare appieno le potenzialità che un social ha da offrirci.

Questo perché i social appunto si basano su interazioni e relazioni che gli utenti intrattengono, fra loro e con le aziende.

La comunicazione in questo settore è perciò many-to-many, dove nessuno si trova mai in una posizione di privilegio definitivo.

Applicare quindi logiche di comunicazione “classiche” ai social risulta disastroso.

C’è bisogno di dialogo e relazione attiva, dove le aziende si impegnino per risultare davvero interessanti, e seguano le regole della rete a cui ciascun utente è sottoposto.

Per questo, un contenuto pubblicitario deve seguire le logiche della relazione e della ricerca di consenso personale per ottenere effetti positivi, altrimenti, nonostante il numero di utenti raggiunti, pochi risulteranno realmente interessati all’annuncio.

Si può affermare quindi che la strategia migliore sia quella di integrare advertising a pagamento e operatività organica, ma perché questa sia efficace bisogna che ciascuna campagna a pagamento avviata proponga contenuti e modelli tipici delle logiche organiche a clienti potenzialmente a target con quanto offerto.

In pratica, ogni inserzione deve essere concepita in modo da poter innescare effetti relazionali col pubblico di riferimento.

Ricorda: sfruttare al meglio i social equivale a incrementare significativamente la qualità del rapporto azienda/clienti, e allargare il numero di quelli potenziali!

Pubblicato il Lascia un commento

MISSION, perché è fondamentale averne una.

Siamo sicuri che ve lo siete chiesto in molti, per questo oggi abbiamo deciso di rispondere a questa domanda!

La mission aziendale è quell’obiettivo, quel valore da perseguire, che permette ad un’attività di differenziarsi dagli altri nel suo mercato di riferimento.

È perciò importante sceglierla con cura, e seguire la rotta che abbiamo predisposto per la nostra Azienda!

In gergo tecnico, stiamo parlando quindi di una dichiarazione d’intenti: attraverso questa chiariamo cosa ci distingue dai nostri competitors, qual è il nostro fine ultimo e quali sono gli strumenti di cui ci avvaliamo per raggiungere i risultati che ci siamo prefissati.

All’atto pratico invece, è il nostro biglietto da visita, attraverso il quale comunichiamo chiaramente chi siamo, cosa facciamo e cosa i clienti possono aspettarsi da noi, dai nostri prodotti e dai nostri servizi.

Si compone quindi di tre parti:

  • Un chiarimento esaustivo su ciò che la nostra Azienda fa e a chi si indirizza;
  • Una promessa, fatta in modo sincero ai clienti; questa deve essere, nei limiti del possibile, esplicita e misurabile, nonché inutile dirlo, deve essere mantenuta;
  • Una dichiarazione dei valori che caratterizzano la nostra attività e le persone che la compongono, ovvero ciò che sta loro a cuore, cosa li spinge a fare il loro lavoro, e l’impegno che questi riservano alle cause sociali.

Scrivere la propria mission aziendale in maniera chiara e corretta ci permette perciò di distinguerci dalla massa e raggiungere i clienti ideali, comunicando anticipatamente a loro in cosa crediamo, cosa offriamo e a chi ci rivolgiamo con i nostri servizi.

Inoltre, seguire una mission aziendale ci aiuta a non perdere mai di vista gli obiettivi che ci siamo prefissati, mantenendoci sulla strada giusta che ci permetterà di raggiungerli, facendo sì che le azioni e i comportamenti delle persone di cui ci circondiamo siano sempre in linea con lo scopo ultimo della nostra attività.

Per questo è sempre utile e consigliabile condividere la mission aziendale all’interno del proprio ambiente e gruppo di lavoro!

Per redigerla in maniera ottimale vi offriamo quindi alcune regole da poter seguire:

  • Deve essere semplice, ordinata e facile da comprendere;
  • Deve essere specifica in termini di benefici e risultati che i clienti possono ottenere decidendo di affidarsi alla nostra Azienda;
  • Deve sottolineare e illustrare il valore aggiunto che ci proponiamo di portare sul mercato.
  • Deve sempre promuovere positività, e soprattutto ispirare speranza.

Tutto questo aiuterà la tua attività a collegarsi emotivamente con gli utenti, mostrando loro il lato umano della nostra impresa, andando così a smuovere i sentimenti dei potenziali clienti per spingerli all’acquisto dei servizi o dei prodotti che proponiamo loro!

Pubblicato il Lascia un commento

Come rendere memorabile il tuo messaggio pubblicitario

Cosa fare quindi? 🤔 Scopriamolo insieme!

Per far sì che il tuo messaggio pubblicitario sia veramente efficace e raggiunga l’obiettivo per cui è stato creato deve essere memorabile.

Cosa significa? In tre semplici parole: DEVE ESSERE RICORDATO!

Se non è in grado di catturare al primo sguardo l’attenzione dell’utente difficilmente questo in futuro sarà spinto a rivolgersi a noi per soddisfare le sue esigenze.

Il primo passo per essere ricordati è la creazione di contenuti creativi che stupiscano e catturino gli utenti, provocando un effetto “WOW” in chi visualizza la tua inserzione, incentivandoli a salvare il tuo post per potervi accedere anche a posteriori.

Sfrutta poi lo strumento dello storytelling per offrire al tuo pubblico più informazioni sulla tua attività o su quello che offri, diluendole all’interno di una storia più ampia alla quale possano appassionarsi; questo li spingerà ad interagire con i tuoi contenuti per saperne di più, e li farà affezionare a te e al tuo prodotto.

Dare un valore aggiunto alla nostra offerta è sempre una strategia vincente, e in questo caso il valore aggiunto è proprio il significato profondo che si cela dietro a quanto presentato, da condividere con lo spettatore affinché anche lui possa comprenderlo e farlo suo.

Tutto questo si lega infine ed inevitabilmente alla sfera delle emozioni.

La maggior parte delle nostre decisioni sono dettate infatti dai sentimenti e solo successivamente compiute con la ragione, per questo è importantissimo puntare dritto al cuore delle persone!

Pubblicato il Lascia un commento

Il Digital Marketing non va in vacanza!

È perciò importante pianificare una strategia che ti consenta di continuare a generare contatti e conversioni in un periodo che potrebbe rivelarsi molto più proficuo di quanto tu possa immaginare!

Ecco i nostri consigli!

Crea un calendario editoriale ricco di contenuti estivi, in modo da organizzare al meglio e con anticipo le tue pubblicazioni.

Rendi più leggeri i tuoi contenuti, costruisci uno storytelling che sia accattivante, divertente, coerente con i tuoi valori e con la voglia di leggerezza che contraddistingue l’estate!
Più riuscirai a entrare in sintonia con il tuo target intercettando i suoi bisogni e le sue necessità, maggiori saranno le interazioni.

Sfrutta il mese di agosto per creare offerte valide solo per fino alla fine del periodo estivo, con una scadenza definita, così da sollecitare nell’utente l’acquisto d’impulso e generare conversioni. 

Prepara una newsletter speciale in cui approfondisci un tema specifico, definisci un obiettivo per il periodo, e raggiungilo con campagne costruite ad hoc!

In conclusione, pianificare la tua strategia di Digital Marketing nel periodo estivo può essere un’ottima occasione per continuare a ottenere risultati anche durante le vacanze.

Riassumendo sta tutto nel programmare la pubblicazione dei contenuti e delle campagne, alleggerire i temi per andare incontro alle abitudini dei tuoi clienti, cercare di coinvolgere le persone anche grazie a strategie multicanale e sfruttare la minore concorrenza di questi mesi per incrementare le tue conversioni!

BUON FERRAGOSTO!

Pubblicato il Lascia un commento

Campagna Anti Abbandono

Ogni estate infatti migliaia e migliaia di profili aziendali vengono ingiustamente abbandonati durante le vacanze estive.

Noi siamo qui per dire BASTA ed impedirti di compiere questo errore!

Ormai lo sappiamo tutti, gli algoritmi di Facebook e di Instagram premiano la PRESENZA: se si smette di colpo di postare, la nostra pagina verrà penalizzata.
Inoltre, le persone navigano prevalentemente da smartphone e tablet, e durante le vacanze il tempo che passano a curiosare sui social network cresce, se possibile, ancora di più.

Ecco quindi perché “chiudere” i canali per l’estate può togliere all’Azienda visibilità e, soprattutto, tanti potenziali clienti!

È quindi consigliabile stilare e programmare un Calendario Editoriale con anticipo, tenendo a mente target e obiettivi aziendali senza mai dimenticarsi che è estate, e che sotto l’ombrellone si ha voglia di leggerezza!

Ricordate che il Web Marketing NON VA IN VACANZA.

Per un’Azienda è fondamentale essere sempre presente sul web, farsi costantemente trovare dagli utenti con molta semplicità, e mandare loro un messaggio aggiornato e curato, per apparire come presente, affidabile, pronta a soddisfare le richieste del proprio mercato.

Pubblicato il Lascia un commento

Tone of Voice: scopri con noi cos’è e perché è fondamentale per far crescere il tuo business!

Partiamo dalla domanda più semplice: cos’è il tone of voice?
La risposta è: il modo, lo stile e il linguaggio con cui scegli di comunicare e di parlare della tua Attività!

In sostanza è lo stile comunicativo che decidi di utilizzare per parlare con i tuoi followers e con i potenziali nuovi clienti.

Ma come si trova il tone of voice più adatto alle proprie esigenze?
Innanzitutto devi determinare qual è il target al quale intendi rivolgerti, quali sono le persone che vuoi raggiungere, e per farlo dovrai studiare attentamente le loro caratteristiche, i loro bisogni e i loro interessi, così da intercettare le necessità e le sfumature che ti permetteranno di capire cosa stanno ricercando nei tuoi contenuti e nelle tue proposte.

Una volta che avrai definito il tuo target di riferimento e avrai quindi compreso qual è il pubblico pronto ad ascoltarti dovrai scegliere lo stile comunicativo adatto a raggiungerlo, colpirlo e soprattutto conquistarlo!

Le possibilità sono infinite: puoi essere elegante, frizzante, o perché no, anche irriverente.
L’importante è che tu tenga sempre a meno i due cardini che devono influenzare la tua scelta:

  1. Qual è l’immagine che vuoi costruire e dare di te;
  2. Qual è il linguaggio utilizzato dalla tua audience.

Una volta che avrai definito tutto questo e, conseguentemente, avrai individuato il TONE OF VOICE che più ti rappresenta, per renderlo efficace dovrai impegnarti a rispettarlo in ogni ambito comunicativo con cui si relaziona la tua attività, sia online che offline!

Pubblicato il Lascia un commento

Il contenuto è RE!

Scopriamo quindi insieme come elaborare una strategia di Content Marketing vincente!

PIANIFICAZIONE

Per prima cosa, bisogna avere ben chiari gli obiettivi sui quali vogliamo concentrarci, e quali sono le nostre aspettative.

Chi siamo, dove siamo e dove vogliamo arrivare?
Ecco le prime tre domande da porsi.

STUDIO DEL TARGET

Il secondo studio da effettuare è quello sul tuo pubblico di riferimento.

Questo ti consentirà di conoscere al meglio la tua audience di riferimento, per individuare il giusto tone of voice da utilizzare nella creazione di contenuti che risultino efficaci e in grado di generare interazioni.

STORYTELLING

Una volta definiti obiettivi e target si arriva al cuore nevralgico di ogni strategia: la storia che si vuole raccontare.

Lo storytelling è l’arte di creare e dare vita ad un racconto sul quale si sviluppa l’intero piano di content marketing.

È un elemento indispensabile per costruire un legame con il nostro pubblico ed aumentare così il tasso di coinvolgimento.

Attraverso i nostri contenuti dobbiamo essere capaci di esprimere le sfide, le passioni, l’identità dell’azienda; solo così riusciremo a distinguerci dai nostri competitors!

Vediamo quindi quali sono gli elementi indispensabili per dare valore ai propri contenuti!

ACCESSIBILITÀ

I contenuti devono essere disponibili e facilmente reperibili dagli utenti per i quali sono stati creati.

COINVOLGIMENTO

Devi invitare le persone ad interagire con i tuoi contenuti stimolando il loro interesse e ponendo loro quesiti.

DIVULGAZIONE

Un contenuto, per essere di valore, deve fornire delle informazioni che gli utenti non potrebbero reperire altrove, sia che si parli di un prodotto, sia di un servizio.

Ultimo consiglio: usa i dati insight che hai a disposizione per capire quale tone of voice utilizzare, quali contenuti catturano meglio l’attenzione del tuo pubblico, qual è l’approccio migliore per generare un coinvolgimento autentico e duraturo.

Solo così potrai creare una strategia di Content Marketing efficace!

BUONA PASQUA A TUTTI!

Pubblicato il Lascia un commento

Dati Insight: cosa sono e come capirli!

Gli Insight sono dati statistici che Facebook ci fornisce in relazione alle nostre pagine Aziendali, uno strumento quindi indispensabile per analizzare l’andamento delle nostre attività sul web.

La prima cosa da fare è capire dove poter visualizzare questi dati: molto semplicemente, accedendo al proprio alla sezione “Insight” che trovi all’interno della tua pagina Facebook, dove potrai trovare tutte le informazioni utili che oggi andremo ad illustrarti.

Panoramica

La panoramica è la prima schermata a cui abbiamo accesso, e mostra un insieme dei dati più importanti raccolti in un determinato arco di tempo, ad esempio negli ultimi 7 giorni o negli ultimi 28.

Racchiude informazioni relative alle visite e ai “mi piace ottenuti”, quante visualizzazioni da parte di utenti ci sono state, quante persone hanno visualizzato o interagito con i nostri contenuti.

I dati che troverete in questi grafici si riferiscono sia a generazione organica, che a pagamento, e sarà possibile distinguere fra i due casi grazie al diverso colore delle linee di andamento presenti.

Promozioni

In questa sezione troviamo alcune prime informazioni relative alle ultime inserzioni realizzate sulla nostra pagina, che andranno poi approfondite attraverso lo strumento di “Gestione Inserzioni” presente all’interno del nostro Business Manager.

Persone che seguono la pagina, Mi Piace e Follower

Anche per questi dati possiamo scegliere di selezionare intervalli di tempo specifici, così da avere un’idea precisa di quali risultati sta portando la nostra strategia.

I Follower sono tutte quelle persone che hanno deciso seguirci perché interessati ai nostri contenuti, senza mettere però “mi piace” alla nostra pagina, viceversa, nella sezione relativa ai “mi piace” troverete tutti quegli utenti che hanno deciso di mostrarci il loro supporto aiutandoci a far crescere la nostra fan base.

I due numeri sono spesso discordanti, e generalmente i follower risultano essere superiori; questo non deve spaventarci: i nostri contenuti beneficeranno infatti di visibilità da parte di entrambi i gruppi di utenti!

Saper leggere i grafici di incremento presenti in queste sezioni ci aiutano a capire in tempo reale quanti a seguito di un’azione hanno deciso di seguirci, e quanti invece di non seguirci più, permettendoci di individuare cosa è più il linea con il nostro target, cosa integrare con la nostra strategia e come ottimizzarla.

Copertura

Passiamo ora alla “Copertura”, altro dato importantissimo, in quando ci permette di avere il numero effettivo delle persone che sono state raggiunte dai nostri contenuti, permettendoci di monitorare la qualità di ciò che facciamo e proponiamo.

In poche parole: la copertura indica il numero di utenti che hanno visto i tuoi contenuti almeno una volta, e si differenzia dal parametro Impression, ovvero il numero totale di volte in cui ad esempio un tuo post è stato visualizzato su uno schermo e include quindi più visualizzazioni da parte delle stesse persone.

In questa sezione troviamo anche i grafici relativi a reazioni, commenti e condivisioni ai post, utili per comprendere il grado di coinvolgimento delle persone e il potenziale virale dei contenuti pubblicati.

Anche in questo caso sarà possibile distinguere i dati generati da azioni organiche e quelli invece che derivano da inserzioni a pagamento.

Visualizzazioni della pagina

Questo dato ci mostro il numero di quante volte in totale la nostra pagina è stata visualizzata, e da quante persone è stata vista, sempre in relazione ad un intervallo temporale personalizzabile.

Anteprime della pagina

In questo specifico caso i dati che possiamo estrapolare dal grafico generato sono quelli relativi al numero totale di persone che hanno visualizzato l’anteprima della nostra pagina Facebook, mostrano così un primo interesse per la nostra attività.

Azioni sulla pagina

Ora parliamo invece dei dati relativi alle azioni che gli utenti hanno svolto sulla nostra pagina.

Questi ci indicano ad esempio il numero di persone che hanno cliccato sulle Call To Action presenti, sulle indicazioni stradali, sul link al sito web presente nelle informazioni o sui nostri recapiti telefonici.

Post

Ecco la sezione che ci permette di studiare e capire al meglio le abitudini del nostro pubblico, attraverso lo studio della copertura e dell’engagement ottenuti dai nostri contenuti.

Fra le varie cose, è possibile visualizzare un grafico che ci indica l’attività online dei follower, in relazione alla nostra pagina, nell’ultima settimana.

Inoltre, potrai avere una visione d’insieme su tutti i post pubblicati, con relative statiche come copertura e interazioni.

Se ti stai chiedendo a cosa serva questo, ecco la risposta: a capire quanti fan hanno interagito con un determinato post, così da stimare meglio l’interesse generato dagli argomenti trattati nella tua pagina.

Video

È importante tenere monitorate anche le performance dei nostri video.

Seleziona un intervalo di tempo per vedere quante visualizzazioni hanno ottenuto e per quanti minuti gli utenti hanno proseguito con la visione.

Persone

Infine, ecco una sezione che ti permette di capire meglio il tuo pubblico.

Qui troverai infatti informazioni relative al sesso, l’età, la provenienza e la lingua parlata dagli utenti che ti seguono.

Questi sono dati fondamentali per comprendere quali contenuti proporre, quale scelte editoriali compiere e quale pubblico andare a targettizzare per ottenere ottimi risultati attraverso campagne pubblicitarie.

Leggere ed interpretare attentamente tutti questi dati è di vitale importanza nel processo di creazione e realizzazione di una strategia di crescita efficace.

Il nostro consiglio è quello di non limitarsi al numero di “Mi piace ottenuti”, ma di scavare più a fondo, perché solo una visone d’insieme completa può indicarci la giusta direzione da dare alle nostre attività online!

Pubblicato il Lascia un commento

Guida alla scelta del giusto obiettivo

Notorietà del brand

Innanzitutto, investire in campagne ti consente di portare il tuo business online, aumentando così la visibilità e la notorietà della tua Azienda, permettendoti quindi di raggiungere nuovi potenziali clienti ed aumentare di conseguenza le tue vendite, sia online che offline!

Fatti conoscere e fai in modo che i clienti si ricordino di te incrementando la tua brand awareness.

Attira nuovi follower con post e stories che permettano agli utenti di conoscerti meglio.

Scegli poi di realizzare campagne pubblicitarie che abbiano come obiettivo “Notorietà del brand” per raggiungere un target in linea con i servizi che offri e fidelizzare clienti al tuo marchio, costruendo così un’identità forte che si ponga come punto di riferimento nel tuo settore di mercato.

Promuovi la tua azienda a livello locale

Questo obiettivo ti permette di connetterti con le persone che si trovano nelle vicinanze della tua attività per aumentare il traffico verso il tuo negozio, e di conseguenza, le vendite, indirizzando quindi la tua pubblicità ad un target locale le cui esigenze trovano riscontro nei tuoi servizi e prodotti.

Aggiorna la tua Pagina Facebook, il tuo profilo Instagram o WhatsApp Business inserendo indirizzo, orari di apertura e informazioni di contatto, per consentire alle persone di raggiungerti e visitare il tuo punto vendita.

Vediamo invece come aumentare la considerazione che gli utenti hanno della tua attività!

Traffico

Puoi facilmente indirizzare il giusto pubblico al tuo sito web aumentando così il traffico di utenti interessati ai tuoi prodotti su questo.

Rendi l’interazione ancora più facile ed intuitiva permettendo loro di contattarti facilmente su WhatsApp, Messenger o telefono grazie alle Call To Action che questo tipo di inserzione ti permette di creare.

Solo così potrai intercettare i bisogni dei tuoi potenziali clienti nel momento stesso in cui questi mostrano un interesse, realizzando vendite e fidelizzando persone a target con la tua Attività.

Interazioni

Accresci la tua fan base e aumenta l’interazione con i tuoi contenuti attraverso campagne di Fan Acquisition che ti permettano di far crescere i like presenti sulla tua pagina.

Questo è il punto di partenza per costruire una community solida attorno al tuo brand!

Coinvolgi poi i tuoi followers investendo nella promozione di singoli post, attirane di nuovi mostrando loro i contenuti che più ti rappresentano, catturando così l’interesse di nuovi potenziali clienti e rinnovando quello di chi già ti conosce ma magari si era dimenticato di te!

Generazione di contatti

Le campagne di Lead Generation sono invece un ottimo strumento per la creazione di un database profilato.

Attraverso moduli personalizzati potrai raccogliere informazioni utili sulle persone interessate alla tua Azienda, come nome, mail, indirizzo e numero di telefono, cosa che ti permetterà poi di realizzare comunicazioni e promozioni mirate per compiere azioni di remarketing efficaci!

Messaggi

Questa tipologia di inserzioni permette alle persone interessate ai tuoi servizi o ai tuoi prodotti di interagire in maniera facile e veloce con te, attraverso l’utilizzo dei più comuni canali di comunicazione, come Messenger, WhatsApp e Instagram.

Nuovi potenziali clienti potranno quindi farti domande con un semplice click, rendendo il processo di scambio di informazioni pratico ed istantaneo, aiutandoti a rimanere sempre in contatto con il tuo pubblico!

Strumenti come Messenger infatti ti consentono di rispondere alle domande frequenti, fornire assistenza e addirittura chiudere vendite.

Infine, qualunque sia il tuo obiettivo, ricorda sempre che per ottenere successo è necessario avere le idee ben chiare: conoscere il pubblico a cui vuoi rivolgerti è fondamentale affinché le tue campagne arrivino alle giuste persone, conoscere a fondo le esigenze dei tuoi clienti ti permette invece di proporre loro servizi e contenuti in linea con i loro interessi e di conseguenza in grado di attrarli.